Tour virtuale: lŽarchitettura fascista a Milano

Visite guidate: Tour virtuale: lŽarchitettura fascista a Milano

quando
durata 1 ora
lingua italiano
costo 9 euro a persona (o per connessione)

Scegli la data e acquista

Ti manca Milano? A noi sì

Mai come oggi avremmo voglia di scoprire ogni angolo della nostra meravigliosa città, ed è così che la tecnologia arriva in nostro aiuto. Grazie alle immagini in altissima definizione di Google Arts and Culture e agli strumenti di navigazione come Google Maps e Google Earth possiamo continuare a sognare facendoci sorprendere da dettagli inaspettati, particolari che non sempre abbiamo la possibilità di scorgere durante una visita tradizionale.

Ma qual è la differenza tra sogno ed esperienza? Semplice, la condivisione. Con le stesse guide esperte e appassionate che ti accompagnerebbero dal vivo, abbiamo deciso di proporti delle visite virtuali ricche di aneddoti e segreti generalmente non mostrati durante un normale tour e capaci di farti emozionare come da nostra abitudine. Un´occasione per poter tornare a condividere esperienze e vive sensazioni con i tuoi amici e i tuoi cari, per sentirci vicini anche se momentaneamente lontani, sicuri che dopo questa avventura tornerai a visitare Milano con occhi nuovi.

Per ogni prenotazione inoltre ci impegnamo a donare 1 euro a sostegno del patrimonio culturale italiano.

Per partecipare è sufficiente una connessione internet e un computer con webcam o uno smartphone.

Cosa vedremo?

Durante questo tour virtuale ci focalizzeremo sul linguaggio architettonico del regime fascista, analizzando l´intento di costruire la dittatura tramite una ridefinizione delle forme della città.

Poche persone sanno che il Fascismo iniziò a Milano nel 1919: faremo un viaggio nel tempo per scoprire come la città fu rinnovata con nuovi edifici, infrastrutture e simboli nascosti, molti dei quali ancora localizzati nel cuore della città.

L´itinerario spazia da Piazza San Babila, dove il regime costruì il primo grattacielo di Milano, fino a Piazza Affari, dove scoprirai come un artista italiano contemporaneo ha ironicamente sovvertito la pomposità del famoso quartiere degli Affari, il distretto finanziario completamente ridefinito in epoca fascista.

Scegli la data e acquista